Birra alla spina o in bottiglia? Ecco spiegate le differenze

birra alla spina o in bottiglia barile bicchiere

Chissà quante volte sarà capitato anche a te di chiederti se sia meglio una birra alla spina o in bottiglia Le differenze fra questi due modi di conservare e servire una bionda, in effetti, ci sono ma sono legate ad aspetti molto diversi da quelli cui la gran parte delle gente pensa.

Ecco che allora ti sveliamo subito un segreto. Molte persone affermano di preferire la birra spillata direttamente nel bicchiere perché pensano sia più genuina e fresca di una conservata in bottiglia. Questa però è una verità solo parziale e ti diciamo subito perché…

Nel caso, ad esempio, della birra prodotta industrialmente, la birra alla spina può, in molti casi, risultare migliore di quella in bottiglia. La prima del resto è sempre sottoposta ad un processo di pastorizzazione per garantirne la corretta conservazione. Leggi nell’articolo Birre artigianali crude: ecco quali puoi acquistarela differenza fra le bevande integrali e quelle industriali pastorizzate.

Prendendo invece in considerazione la birra artigianale cruda che è, di fatto, una bevanda viva, allora in tal caso può essere vero il contrario.

Ci sono poi altri aspetti da considerare per comprendere le differenze fra birra alla spina e in bottiglia… Oltre al tipo di birra (birra artigianale o birra pastorizzata prodotta industrialmente) occorre, infatti, valutare:

  • lo stile di birra
  • l’igiene del fusto da cui si spilla l’amata bevanda 
  • la temperatura cui si serve la bionda

Anche il gusto personale, infine, può incidere sulla scelta di quale metodo di conservazione e mescita (alla spina o in bottiglia) sia migliore rispetto all’altro.

Scopri allora di seguito tutte le differenze fra birra alla spina o in bottiglia in modo da poter scegliere, in ogni occasione, in quale modo gustare la tua bevanda preferita.  

Fattori che influiscono sulla scelta fra birra alla spina o in bottiglia

birra alla spina o in bottiglia rubinettoCome avrai compreso rispondere alla domanda sulle differenze fra birra alla spina o in bottiglia richiede davvero una trattazione molto ampia. I fattori che sono in grado di influenzare la scelta fra l’una o l’altra tecnica di conservazione sono, infatti, molto diversi e vari. Per non lasciare più niente al caso, vediamoli dunque ad uno ad uno nei paragrafi che seguono.

Tipo di birra

La birra artigianale è per definizione una birra “viva” che non subisce trattamenti come la pastorizzazione o la microfiltrazione. Questi sono, sì finalizzati ad una migliore conservazione, ma finiscono anche col distruggere la grandissima varietà di proteine, vitamine, malti e lieviti presenti nella bevanda.

Questo è il motivo per cui molte birre crude vengono gustate preferibilmente in bottiglia, dato che dentro il vetro subiscono una vera e propria “rifermentazione” che contribuisce ad elevare di gusto, aroma e genuinità le bevande di malto e luppolo prodotte all’interno di birrifici e microbirrifici artigianali come nel caso della birra artigianale San Biagio.

Stile di birra

birra alla spina o in bottiglia bicchieriAlcuni stili di birra, come le “stout” e le “trappiste”, si consumano per forza in bottiglia perché dentro il vetro subiscono quel processo di rifermentazione tipico delle birre artigianali. Esempi di trappiste sono le bevande di malto e luppolo prodotte all’interno di antichi monasteri come la Birra Artigianale Ambrata Monasta, arricchita con miele e alloro.

Se vuoi però gustare un’ottima birra artigianale in bottiglia, scegline sempre una dal vetro scuro che tende a preservare meglio il contenuto dalla luce.

Le birre a bassa fermentazione, come le bionde di qualità “lager” o “pilsner” quali la Birra Artigianale Chiara Gaudens che tendono a sprigionare dentro il bicchiere tutto il loro aroma, sono invece esaltate dalla degustazione alla spina.

Igiene del fusto

La birra conservata dentro gli impianti alla spina offre le stesse garanzie di igiene di quhttps://www.birrasanbiagio.com/prodotto/gaudens-birra-artigianale-chiara/ella servita in bottiglia, così come una bionda in vetro non è di fatto meno fresca di una appena spillata. Ciò nonostante, se la pulizia dei fusti non è effettuata a dovere e con regolarità, questo potrebbe compromettere anche la salubrità del liquido contenuto.

Anche la modalità con cui la birra viene spillata dal fusto è un fattore molto importante per evitare contaminazioni: a tal proposito, scegli sempre pub con fusti a due rubinetti, in quanto è meno probabile che il prezioso liquido entri in contatto con germi e batteri.

Fai attenzione, infine, che il fusto da cui è spillata la birra non sia aperto da più di 2 o 3 giorni perché in tal caso l’anidride carbonica contenuta all’interno potrebbe finire all’interno della bevanda. Ciò la rende pesante e meno digeribile. Scopri nell’articolo che segue le tecniche relative a come infustare la birra.

Temperatura di conservazione e mescita

I locali di solito servono le birre alla spina fresche in quanto i fusti vengono conservati a temperatura costante. Questo le fa preferire, in alcuni casi, alle birre in bottiglia che a volte, per colpa di osti meno esperti, non subiscono lo stesso trattamento.

Tuttavia, la gran parte degli impianti di spillatura prevede una sola temperatura di conservazione, aspetto che va poco d’accordo col fatto che ogni stile di birra prevede una propria temperatura di servizio. Una “lager”, ad esempio, dovrà essere servita a 6- 7 gradi, mentre una “barley” a 12- 15 gradi.

Ecco, dunque, che anche nel caso della temperatura di servizio, contrariamente a quello che si pensa, è quasi sempre preferibile optare per birre in bottiglia.

Gusto personale

Anche le preferenze personali possono influire sulla scelta fra bevanda spillata o conservata in vetro… A a parità di temperatura e conservazione, il sapore sarà, infatti, sempre lo stesso, tuttavia la spillatura è in grado di far sembrare una bionda molto più forte.

Anche in questo caso però non lasciarti ingannare! I capogiri che molti bevitori di birra avvertono quando bevono una bionda alla spina non è dovuto alla gradazione alcolica più elevata, ma alla maggiore concentrazione di anidride carbonica presente dentro il fusto che fa andare l’alcol subito in circolo.

Sei in grado ora di scegliere fra birra alla spina o in bottiglia? Le differenze che ti abbiamo descritto erano quelle che ti aspettavi? Se hai ancora qualche dubbio, vai nel tuo pub preferito e fai la prova! E non dimenticare in tal caso di farci sapere come è andata!

Se vuoi fare scorta di bottiglie, ecco cos’abbiamo in serbo per te…

Offerta Convivio: subito uno sconto del 20%!

birra alla spina o in bottiglia offerta convivio